Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Assenza del virus di Epstein-Barr nel cervello e nel liquido cerebro-spinale di pazienti con sclerosi multipla


Il virus di Epstein-Barr è un herpes-virus umano ubiquitario che diventa latente nei linfociti B ed è stato implicato nella patogenesi della sclerosi multipla.

È stato condotto uno studio per ricercare la presenza di infezione latente e attiva da virus di Epstein-Barr nel cervello e nel liquido cerebro-spinale di pazienti con sclerosi multipla.

La tecnica della PCR in tempo reale è stata utilizzata per individuare trascritti cellula-specifici e virus di Epstein-Barr-specifici in 15 placche di sclerosi multipla fresche-congelate e 5 fissate in formalina e incluse in paraffina, e nei linfociti B e nelle cellule plasmatiche del liquido cerebro-spinale di pazienti con sclerosi multipla.

La sintesi di anticorpi intratecali anti-virus di Epstein-Barr è stata misurata con saggi ELISA, mentre saggi immunoistochimici sono stati utilizzati per individuare il legame tra liquido cerebro-spinale di sclerosi multipla e gli anticorpi ricombinanti generati da espansione clonale di plasmacellule nel liquido cerebro-spinale di sclerosi multipla alle cellule infettate dal virus di Epstein-Barr.

Non è stato identificato RNA del virus di Epstein-Barr nei linfociti B o cellule plasmatiche del liquido cerebro-spinale di pazienti con sclerosi multipla.

Nelle placche attive di sclerosi multipla, EBER-1 ( RNA codificato dal virus di Epstein-Barr-1 ) è stato l'unico trascritto presente e identificato solo raramente.

La frequenza di identificazione della sintesi di anticorpi intratecali anti-virus di Epstein-Barr in pazienti con sclerosi multipla non ha mostrato differenze rispetto a quella osservata in pazienti di controllo con malattia infiammatoria del sistema nervoso centrale diversa da sclerosi multipla.

Anticorpi anti-virus di Epstein-Barr sono stati identificati nel liquido cerebro-spinale dei pazienti con sclerosi multipla, ma gli anticorpi ricombinanti della sclerosi multipla non hanno reagito con il virus di Epstein-Barr.

In conclusione, l'applicazione di PCR in tempo reale a campioni di cervello di pazienti con sclerosi multipla e a singoli linfociti B nel liquido cerebro-spinale non ha mostrato alcuna evidenza di infezione attiva da virus di Epstein-Barr. ( Xagena2010 )

Sargsyan SA et al, Neurology 2010; 74: 1127-1135


Neuro2010 Inf2010



Indietro