Vertigini
Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa

Demielinizzazione corticale infiammatoria nella sclerosi multipla precoce


La malattia corticale rappresenta un aspetto critico della patogenesi della sclerosi multipla, essendo associata a progressione della malattia e decadimento cognitivo.

La maggior parte degli studi sulle lesioni corticali ha concentrato la propria attenzione sulle osservazioni autoptiche in pazienti con sclerosi multipla progressiva, di lungo corso e cronica; è stata enfatizzata la natura non-infiammatoria di queste lesioni.

Studi di risonanza magnetica hanno indicato che il danno corticale si manifesta precocemente nella malattia.

È stato condotto uno studio per valutare prevalenza e carattere delle lesioni corticali demielinizzanti in pazienti con sclerosi multipla.

Sono stati ottenuti tessuti corticali nel corso del prelievo autoptico di campioni di lesioni della materia bianca.

Nella maggior parte dei casi, la biopsia è stata effettuata utilizzando procedure stereotattiche per la diagnosi di tumori sospettati.

Pazienti con corteccia sufficiente ( 138 su 563 pazienti inclusi nello screening ) sono stati valutati per demielinizzazione corticale.

Utilizzando tecniche immunoistochimiche, le lesioni corticali sono state caratterizzate per quanto riguarda attività demielinizzante, infiltrati infiammatori, presenza di infiammazione meningea e associazione topografica tra demielinizzazione corticale e infiammazione meningea.

Le diagnosi sono state accertate in un sottogruppo di 77 pazienti ( 56% ) all’ultima visita di follow-up ( mediana 3.5 anni ).

La demielinizzazione corticale è risultata presente in 53 pazienti ( 38% ) ( 104 lesioni e 222 blocchetti di tessuto ) e assente in 85 pazienti ( 121 blocchetti di tessuto ).

In totale, 25 pazienti con demielinizzazione corticale hanno mostrato sclerosi multipla definita ( 81% dei 31 pazienti sottoposti a follow-up a lungo termine ), così come 33 pazienti senza demielinizzazione corticale ( 72% dei 46 pazienti sottoposti a follow-up a lungo termine ).

Nei tessuti rappresentativi, 58 lesioni su 71 ( 82% ) hanno mostrato infiltrati di cellule CD3+ T e 32 su 78 ( 41% ) demielinizzazione associata a macrofagi.

L’infiammazione meningea è risultata associata a livello topografico con la demielinizzazione corticale in pazienti con tessuto meningeo sufficiente per lo studio.

In conclusione, in questa coorte di pazienti con sclerosi multipla in fase iniziale, lesioni corticali demielinizzanti sono risultate frequenti, infiammatorie e fortemente associate a infiammazione meningea. ( Xagena2011 )

Lucchinetti CF et al, N Engl J Med 2011; 365: 2188-2197



Neuro2011 Farma2011


Indietro