Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Effetto protettivo degli androgeni in un modello animale di sclerosi multipla


Su Annals of Neurology del 2002, i Ricercatori del Reed Neurological Research Center dell’UCLA a Los Angeles avevano pubblicato i risultati di uno studio, il cui obiettivo era quello di valutare l’effetto dell’Estriolo nelle donne affette da sclerosi multipla.

Esperimenti su modelli animali di sclerosi multipla avevano infatti dimostrato che l’ormone Estriolo era in grado di produrre sensibili miglioramenti della malattia.

Questo dato sperimentale è risultato in linea con l’osservazione che, nel corso della gravidanza, l’incidenza di recidive di sclerosi si riduce notevolmente.

Recentemente, gli stessi Ricercatori hanno mostrato che anche gli androgeni risultano protettivi nell’encefalomielite autoimmune sperimentale ( EAE ), un modello animale di sclerosi multipla.

Questi dati, se confermati, potrebbero offrire un nuovo approccio terapeutico per i pazienti maschi con sclerosi multipla. ( Xagena2004 )


Palaszynski KM et al, J Neuroimmunol 2004; 146: 144–152


Neuro2004 Farma2004


Indietro