Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Efficacia della Ciclofosfamide ad alto dosaggio nella sclerosi multipla refrattaria grave


Uno studio, compiuto da Ricercatori della State University of New York a Stony Brook, negli Stati Uniti, ha valutato l’effetto della Ciclofosfamide ad alto dosaggio nella sclerosi multipla, forma grave, recidivante.

La valutazione ha riguardato pazienti con sclerosi multipla con un punteggio alla scala EDSS di 3.5, o più alto, dopo 2 o più regimi terapeutici modificanti la malattia.

I pazienti sono stati trattati con 200mg/kg di Ciclofosfamide per 4 giorni.

Un totale di 12 pazienti è stato valutato per la risposta clinica.

Nel corso del periodo osservazionale ( mediana 15 mesi ), nessun paziente ha presentato un aumento dei punteggi EDSS di base superiori ad 1.
Cinque pazienti hanno presentato una riduzione dei punteggi EDSS di 1 o più.

Due di 11 pazienti hanno presentato una singola lesione captante; queste lesioni si sono risolte dopo trattamento con Ciclofosfamide ad alto dosaggio.

Ad 1 anno, un paziente ha mostrato una nuova lesione captante.

I pazienti hanno riportato miglioramenti in tutti i parametri, misurati, della qualità di vita.
Il miglioramento neurologico ha riguardato cambiamenti nell’andatura, controllo della vescica e della funzione visiva.

I dati dello studio hanno mostrato che la Ciclofosfamide ad alto dosaggio nei pazienti con forma grave di sclerosi multipla refrattaria può causare stabilizzazione della malattia, miglioramento funzionale e miglioramento della qualità di vita. ( Xagena2006 )

Gladstone DE et al, Arch Neurol 2006; 63: 1388-1393


Neuro2006 Farma2006





Indietro