Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

L’esposizione al sole e il rischio di sclerosi multipla in Norvegia e in Italia


L'obiettivo di uno studio è stato quello di valutare l'associazione tra la sclerosi multipla e le misure di esposizione al sole a specifiche età in Norvegia e in Italia.

Hanno partecipato a uno studio multinazionale caso-controllo ( EnvIMS ) 1660 pazienti con sclerosi multipla e 3050 controlli, in Italia e in Norvegia.
Sono state riportate le abitudini di esposizione solare dei soggetti esaminati durante l'infanzia e l'adolescenza.

Una significativa associazione tra ridotta attività estiva all'aperto e aumentato rischio di sclerosi multipla è stato trovato in Norvegia e in Italia.
L'associazione era più forte tra i 16 e 18 anni in Norvegia ( odds ratio, OR=1.83 ), e tra la nascita e l'età di 5 anni in Italia ( OR=1.56 ).

In Italia una significativa associazione è stata trovata anche durante l'inverno ( OR=1.42 ).

Il frequente utilizzo di creme solari tra la nascita e l'età di 6 anni è stata associata a sclerosi multipla in Norvegia ( OR=1.44 ) dopo aggiustamento per l'attività all'aperto durante lo stesso periodo.

I capelli rossi ( OR=1.67 ) e i capelli biondi ( OR=1.36 ), sono stati associati alla sclerosi multipla dopo aggiustamento per attività esterna e utilizzo di creme solari.

Dallo studio è emerso l'effetto benefico della esposizione al sole sul rischio di sclerosi multipla. ( Xagena2014 )

Bjørnevik K et al, Mult Scler 2014; 20: 1042-1049

Neuro2014



Indietro