Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Sclerosi multipla: alterata espressione del collagene nelle vene giugulari


Le anomalie venose sono state associate a differenti condizioni neurologiche, e la presenza di un coinvolgimento vascolare nella sclerosi multipla è stato da tempo anticipato.

Alla luce del recente dibattito circa l'esistenza di insufficienza cerebrale del deflusso venoso nella sclerosi multipla a causa di anomalie delle azygos o delle vene giugulari interne, sono state investigate le caratteristiche morfologiche e biologiche delle vene giugulari interne in pazienti con sclerosi multipla.

Sono stati esaminati (a) campioni di vene giugulari interne di pazienti con sclerosi multipla, sottoposti a ricostruzione chirurgica della vena giugulare interna e campioni della vena grande safena utilizzata per la ricostruzione chirurgica, (b) campioni di vena provenienti da un paziente con sclerosi multipla deceduto per causa indipendente, e (c) campioni autoptici e chirurgici di vena giugulare interna di pazienti senza sclerosi multipla.

Il deposito di collagene è stato valutato mediante colorazione rosso Sirius seguita da esame con luce polarizzata.

E’ stata studiata l'espressione del collagene di tipo I e III, le proteine del citoscheletro ( alfa-actina del muscolo liscio e le catene pesanti della miosina del muscolo liscio ), e i marcatori della infiammazione( CD3 CD68 ).

Le vene extracraniche dei pazienti con sclerosi multipla hanno mostrato ispessimenti focali della parete, caratterizzata da una prevalente birifrangenza giallo-verde ( corrispondente a sottili fibre di collagene poco compresse ) correlata a una espressione più alta di collagene di tipo III.

Non sono state osservate differenze nelle proteine del citoscheletro e nell'espressione dei marcatori della infiammazione.

Le vene giugulari interne dei pazienti con sclerosi multipla, che presentano un ispessimento focale della parete venosa, sono caratterizzate dalla prevalenza di fibre di collagene poco compresse di tipo III nell'avventizia.

Sono necessari ulteriori studi per determinare se le osservate alterazioni venose svolgano un ruolo nella patogenesi della sclerosi multipla. ( Xagena2012 )

Coen M et al, Cardiovasc Pathol 2012 ; Epub ahead of print


Neuro2012



Indietro