Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Un estratto standardizzato a base di Cannabis può ridurre la frequenza di spasmi e migliorare la motilità nella sclerosi multipla


La Cannabis può alleviare alcuni sintomi associati alla sclerosi multipla.

Uno studio, cross-over, ha valutato l’effetto di un estratto standardizzato di Cannabis sativa, somministrato per os, nei pazienti affetti da sclerosi multipla e con spasticità scarsamente controllata.

Sono stati arruolati 57 pazienti, che stavano effettuando un programma di riabilitazione.
A questi pazienti sono state somministrate capsule a base di estratto di Cannabis, standardizzate a 2.5mg di tetraidrocannabinolo ( THC ) e a 0.9mg di cannabidiolo ( CBD ).

Alcuni pazienti ( gruppo A ) hanno iniziato con una fase di dose-escalation, passando da 15mg ad un massimo di 30mg di THC, con dosi giornaliere di 5mg se ben tollerate.
La durata del trattamento attivo è stata di 14 giorni, successivamente è stato loro somministrato placebo.

Un altro gruppo di pazienti ( gruppo B ) ha invece assunto placebo per i primi 7 giorni, seguiti da trattamento attivo per 14 giorni, e da assunzione di placebo per gli ultimi 3 giorni.

Un totale di 50 pazienti sono stati inclusi nell’analisi intention-to-treat.

Non sono state riscontrate differenze statisticamente significative tra trattamento attivo e placebo, ma c’è stata una tendenza a favore del trattamento con THC riguardo alla frequenza dello spasmo, alla mobilità e al prendere sonno.

Nei 37 pazienti che hanno assunto almeno il 90% della dose prescritta, sono stati osservati miglioramenti nella frequenza dello spasmo e nella mobilità.
Un paziente è caduto ed ha smesso di camminare.

Reazioni avverse minori sono risultate più frequenti durante il trattamento attivo, con una maggiore incidenza di sintomi di tossicità, generalmente lievi.

In base a questi risultati, gli Autori hanno potuto affermare che un estratto standardizzato di  Cannabis sativa potrebbe ridurre la frequenza di spasmo e incrementare la mobilità con effetti collaterali tollerabili, nei pazienti affetti da sclerosi multipla con spasticità persistente, refrattaria ad altri farmaci.( Xagena2004 )

Vaney C  et al, Mult Scler 2004; 10: 417-424

Neuro2004 Farma2004


Indietro