Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Vitamina-D, gravidanza, allattamento e recidive post-partum di sclerosi multipla


È stato compiuto uno studio prospettico di coorte per determinare se bassi livelli di 25-Idrossivitamina D o 25(OH)D fossero associati a un aumento del rischio di recidive di sclerosi multipla dopo il parto.

I dati sono stati rilevati dalle pazienti delle cliniche neurologiche della Kaiser Permanente Northern California o Stanford University.

Sono state prese in considerazione 28 donne in gravidanza affette da sclerosi multipla.

Le pazienti sono state seguite in modo prospettico durante l'anno successivo al parto e sono stati valutati esposizioni e sintomi attraverso interviste strutturate.

I livelli totali sierici di 25(OH)D sono stati misurati utilizzando il test DiaSorin Liaison durante il terzo trimestre e 2, 4 e 6 mesi dopo il parto.

Gli esiti principali erano i livelli di 25(OH)D e la percentuale di recidive.

Un totale di 14 donne ( 50% ) hanno allattato esclusivamente al seno, e 12 donne ( 43% ) hanno recidivato entro 6 mesi dopo il parto.

Durante la gravidanza, i livelli medi di 25(OH)D sono stati di 25.4 ng/ml e sono stati influenzati solo dalla stagionalità ( P=0.009 ).

Al contrario, nel periodo post-partum, i livelli di 25(OH)D sono risultati significativamente influenzati dall’allattamento e dallo stato di recidiva.

I livelli di 25(OH)D sono rimasti bassi nel gruppo di allattamento esclusivamente al seno, ma sono aumentati significativamente nel gruppo di allattamento non esclusivamente al seno a prescindere della stagione ( P=0.007, non aggiustato; P=0.02, aggiustati per stagione ).

Entro 4 e 6 mesi dopo il parto, i livelli di 25(OH)D sono stati, in media, 5 ng/ml più bassi nelle donne che hanno allattato esclusivamente al seno rispetto al gruppo che non ha allattato al seno ( P=0.001 ).

In conclusione, la gravidanza e l’allattamento esclusivo al seno sono fortemente associati a un basso livello di 25(OH)D nelle donne con sclerosi multipla.
Tuttavia, questi bassi livelli di vitamina-D non erano associati a un aumentato rischio di ricadute di sclerosi multipla dopo il parto.
Questi dati suggeriscono che i bassi livelli di vitamina-D non sono un fattore di rischio importante per le recidive di sclerosi multipla post-partum. ( Xagena2011 )

Langer-Gould A et al, Arch Neurol 2011; 68: 310-313


Neuro2011 Gyne2011



Indietro