Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Anticorpi specifici contro Glatiramer nella sclerosi multipla recidivante-remittente e nella encefalomielite autoimmune sperimentale


Glatiramer acetato ( Copaxone ) è un farmaco immunomodulatore approvato per il trattamento della sindrome clinicamente isolata e della sclerosi multipla recidivante-remittente.

Come terapia basata sugli antigeni, Glatiramer acetato induce anticorpi anti-Glatiramer nei pazienti trattati e negli animali. Gli anticorpi anti-Glatiramer non-neutralizzano gli effetti terapeutici sulle ricadute e sulla disabilità.
Piuttosto, è stato suggerito che gli anticorpi specifici per Glatiramer possano essere associati a migliori esiti clinici.

Sono state valutate le risposte anticorpali in 8 pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente, trattati con Glatiramer acetato per 15 mesi, e la risposta anticorpale in topi C57BL/6 trattati con Glatiramer acetato prima e dopo l'induzione di encefalomielite autoimmune sperimentale.

Non ci sono state differenze significative rispetto ai livelli di pretrattamento delle IgE totali o delle IgE Glatiramer-specifiche nei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente.
Le IgG1, IgG3 e IgG4 Glatiramer-specifiche totali sono risultate significativamente aumentate a 15 mesi di trattamento con Glatiramer.

Il tipo e il titolo di anticorpi non sono stati associati agli esiti clinici, cioè a un punteggio EDSS ( Expanded Disability Status Scale ), al carico di malattia alla risonanza magnetica per immagini ( MRI ) o alle recidive cliniche.

Al contrario, i topi con encefalomielite autoimmune sperimentale hanno mostrato un marcato aumento della risposta anticorpale sia delle IgE sia delle IgG1 Glatiramer-specifiche.

I topi trattati con Glatiramer acetato hanno mostrato un miglioramento dei sintomi clinici e una più bassa mortalità rispetto ai controlli non-trattati.
E’ emerso che le risposte anticorpali al Glatiramer acetato sono eterogenee tra i pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente, senza alcuna apparente associazione tra risposta anticorpale ed esiti clinici.

I miglioramenti clinici nei topi con encefalomielite autoimmune sperimentale indotta, trattati con Glatiramer acetato, hanno indicato che le IgE e le IgG1 Glatiramer-specifiche possono contribuire agli effetti del trattamento con Glatiramer acetato nell’encefalomielite autoimmune sperimentale. ( Xagena2011 )

Bomprezzi R et al, Scand J Immunol 2011; 74: 219-226


Neuro2011 Farma2011


Indietro