Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Efficacia comparativa di Teriflunomide e Dimetilfumarato


Sono stati confrontati l'efficacia del trattamento e gli esiti dell'interruzione di Teriflunomide ( Aubagio ) e Dimetilfumarato ( DMF; Tecfidera ) nel trattamento della sclerosi multipla recidivante-remittente ( RRMS ) in un contesto reale.

Sono stati identificati tutti i pazienti che hanno iniziato ad assumere Teriflunomide o Dimetilfumarato dal registro danese della sclerosi multipla e sono stati confrontati gli esiti di efficacia durante il trattamento tra Dimetilfumarato e Teriflunomide, aggiustando per le variabili cliniche al basale e con metodi basati sul punteggio di propensione.

Sono stati inclusi nello studio 2.236 pazienti: 1.469 pazienti con Teriflunomide e 767 con Dimetilfumarato.

I tassi di ricaduta annuali ( ARR ) nel gruppo Teriflunomide e Dimetilfumarato erano rispettivamente 0.16 e 0.09, rispettivamente.
Il rapporto del tasso di ricaduta per Dimetilfumarato / Teriflunomide è stato pari a 0.58 ( P minore di 0.001 ).

Dimetilfumarato aveva una percentuale di sopravvivenza libera da recidiva più alta a 48 mesi di follow-up ( P minore di 0.05 ).

Non sono state osservate differenze nel peggioramento del punteggio EDSS ( Expanded Disability Status Scale ).

Le interruzioni dovute alla scoperta della malattia sono state rispettivamente del 10.2% e del 22.1% per Dimetilfumarato e Teriflunomide.

Una analisi di sottogruppo di ARR su 708 pazienti con la quantità di lesioni al basale alla risonanza magnetica per immagini ( MRI ) in T2 disponibile ha riportato risultati simili dopo l’aggiustamento.

Sono stati riscontrati un più basso tasso ARR, una maggiore sopravvivenza libera da recidiva e una minore incidenza di interruzioni a causa della scoperta della malattia nel trattamento con Dimetilfumarato rispetto a Teriflunomide. ( Xagena2019 )

Buron MD et al, Neurology 2019; 92: e1811-e1820

Neuro2019 Farma2019


Indietro