Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Ipotesi di correlazione tra insufficienza venosa cronica cerebrospinale e sclerosi multipla


Il possibile ruolo del sistema venoso nella patogenesi delle malattie neurodegenerative croniche è stato ipotizzato per decenni. Di recente, la descrizione di una condizione venosa definita come insufficienza venosa cronica cerebrospinale e la sua forte associazione con la sclerosi multipla ha riportato all'attenzione della comunità scientifica l'ipotesi di un ruolo eziologico o concomitante di una alterata funzione venosa nella insorgenza di questa patologia.

L’insufficienza venosa cronica cerebrospinale è identificata da criteri ecografici, quindi l'indicazione per il suo possibile trattamento è basata sui risultati ecografici.

Sono stati esaminati retrospettivamente 167 pazienti consecutivi affetti da sclerosi multipla clinicamente definita e insufficienza venosa cronica cerebrospinale, identificata dalla valutazione ecografica dalla presenza di almeno due criteri ecografici.

La diagnosi ecografica di insufficienza venosa cronica cerebrospinale è stata poi integrata da venografia ed ecografia intravascolare ( in 43 pazienti ). I pazienti sono stati tutti sottoposti alla procedura endovascolare ( venoplastica ).

Nel 37% dei casi non vi era corrispondenza tra la valutazione ecografica preoperatoria e le conclusioni venografiche.
In caso di incongruenza tra la venografia e l’ecografia, l'ecografia intravascolare, se eseguita, ha confermato i risultati ecografici nel 42% dei casi e i risultati della venografia nel 58%.

Dopo un mese, nel 12% dei casi la valutazione ecografia ha mostrato la persistenza del flusso alterato. Nel 67% dei casi i pazienti hanno riferito un miglioramento soggettivo, per quanto riguarda sintomi non-specifici.

In conclusione, la fisiopatologia della insufficienza venosa cronica cerebrospinale è ancora da definire. Il sistema venoso della cava superiore è molto complesso in termini di anatomia e di possibili anomalie, così come i suoi meccanismi emodinamici.

Sono necessari ulteriori studi per definire i parametri di diagnosi e di trattamento della insufficienza venosa cronica cerebrospinale. ( Xagena2012 )

Lugli M et al, Phlebology 2012; 27: 178-186

Neuro2012



Indietro