Vertigini
Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa

Sclerosi multipla recidivante-remittente: alte dosi di Vitamina D migliorano la qualità di vita mentale


Un basso livello di vitamina D è associato a un decorso più grave e a una bassa qualità di vita nella sclerosi multipla recidivante-remittente.
L'assunzione di un basso dosaggio di Vitamina D ha mostrato di migliorare la qualità di vita in questi pazienti.

Uno studio, randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, ha investigato l'effetto dell'assunzione di alte dosi di Vitamina D sulla qualità di vita nei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente,

Un totale di 94 pazienti sono stati assegnati in maniera casuale a due gruppi. Un gruppo ha ricevuto 50.000 UI di vitamina D3 ogni cinque giorni per tre mesi, l'altro gruppo ha ricevuto un placebo.

L'Interferone-beta ( IFN-beta ) è stato continuato come trattamento principale in entrambi i gruppi.

La qualità di vita è stata valutata utilizzando la versione persiana del questionario MSQOL-54 all'inizio e alla fine dello studio.

Dopo 3 mesi, il gruppo che aveva assunto Vitamina D ha presentato una differenza significativa nella salute mentale composita rispetto al gruppo placebo, 62.41 ± 13.99 vs 60.99 ± 17.99 ( p-value=0.041 ).

Il cambiamento di salute era 75.74 ± 25.73 e 70.59 ± 26.45, rispettivamente, nel gruppo Vitamina D e nel gruppo placebo ( p-value = 0.036 ).

Dallo studio è emerso che la qualità di vita mentale è nettamente migliorata dopo l'assunzione di alte dosi di Vitamina D per 3 mesi. ( Xagena2013 )

Ashtari F et al, Neurol Res 2016; 38: 888-892

Neuro2016 Farma2016


Indietro