Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Studio BECOME: efficacia simile tra Interferone beta-1b e Glatiramer nella sclerosi multipla


Non sono stati ancora pubblicati studi di risonanza magnetica riguardanti il confronto tra Interferone beta-1b ( IFNbeta-1b; Betaferon ) e Glatiramer acetato ( Copaxone ) per il trattamento della sclerosi multipla recidivante.

Un gruppo di ricercatori dell’University of Medicine and Dentistry, New Jersey ( UMDNJ ) negli Stati Uniti, ha condotto uno studio per confrontare l’efficacia di IFNbeta-1b e Glatiramer nella soppressione dell’attività di malattia in base a frequenti risonanze magnetiche cerebrali.

Un totale di 75 pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente o sindromi clinicamente isolate sono stati randomizzati a dosi standard di IFNbeta-1b o Glatiramer e sono stati seguiti con risonanze magnetiche cerebrali mensili fino a 2 anni con un protocollo ottimizzato per individuare un miglioramento del segnale di contrasto.

L’esito primario era rappresentato dal numero di lesioni attive combinate per paziente per scansione durante il primo anno, che includeva tutte le lesioni captanti e le nuove lesioni non-captanti T2/FLAIR.
Gli esiti secondari erano il numero di nuove lesioni e le esacerbazioni cliniche nel corso dei 2 anni.

L’esito primario ha mostrato una mediana simile di lesioni attive combinate per paziente per scansione per i mesi 1-12; 0.63 per IFNbeta-1b e 0.58 per Glatiramer ( p=0.58 ).

Non sono state osservate differenze nelle nuove lesioni o nelle recidive cliniche per 2 anni.

Solo il 4.4% delle lesioni attive combinate nelle scansioni mensili di risonanza magnetica sono risultate essere nuove lesioni non-captanti T2/FLAIR .

In conclusione, i pazienti con sclerosi multipla recidivante randomizzati a Interferone beta-1b o Glatiramer hanno mostrato risultati simili nell’attività clinica e alla risonanza magnetica. ( Xagena2009 )

Cadavid D et al, Neurology 2009;72: 1976-1983


Neuro2009 Farma2009 Diagno2009


Indietro