Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Trattamento della sclerosi multipla con l’Estriolo



Le pazienti affette da sclerosi multipla , che rimangono incinte , vanno incontro ad una significativa riduzione delle recidive.
Esperimenti effettuati con modelli animali di sclerosi multipla hanno mostrato che l’ormone della gravidanza , l’estriolo , può produrre significativi miglioramenti della malattia , mediante uno shift nelle risposte immunitarie.
I Ricercatori dell’University of California Los Angeles ( UCLA ) hanno sottoposto alcune pazienti affette da sclerosi multipla , non in gravidanza , a trattamento con l’Estriolo nel tentativo di ottenere il medesimo il benefico effetto osservato in gravidanza.
Le pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente , trattate con l’Estriolo per os ( 8 mg/die ) hanno dimostrato una significativa riduzione delle risposte d’ipersensibilità di tipo ritardato al tetano , dei livelli di interferone gamma nelle cellule mononucleari del sangue periferico e del numero delle lesioni captanti il gadolinio , e dei volumi delle immagini cerebrali alla Risonanza Magnetica.
Quando la somministrazione dell’Estriolo è stata interrotta , il numero delle lesioni captanti è ritornato al valore precedente il trattamento.
Per una ulteriore verifica di questi risultati è stato proposto condurre uno studio clinico di maggiori dimensioni.
La somministrazione di Estriolo potrebbero inoltre produrre benefici anche in altre malattie autoimmuni nelle quali sono stati notati dei miglioramenti durante la gravidanza. ( Xagena 2002 )

Sicotte NL et al , Ann Neurol 2002 ; 52 : 421-428


Indietro